8 maggio 2016

LONDON IN 5 DAYS..

Londra è una città che va visitata in almeno 5/7 giorni, io ho fatto cinque giorni e vi mostro qui il mio diario di viaggio cosi, che possiate prendere spunto per i vostri viaggi futuri..

DAY 1
Milano MXP -LONDON GATWICK

Sono partita da Milano alle 13 , arrivata a Gatwick alle 14 ora locale, Gatwick express , destinazione VICTORIA STATION, appena arrivata sento un emozione immensa, ammettiamolo che quando si viaggia da soli , e senza l'aiuto di nessuno riempie di gioia..
Passeggio per piccadilly e Oxford Street, sta calando la sera, di fronte al cinema EMPIRE, una ragazzina di appena 14 anni intona, una canzone di Rihanna , in modo sublime, più in la due ballerini di strada, sotto le note di Christina Aguilera, e sotto la pioggia divertono i passanti..
La pioggia di fa insistente e decido di fermarmi in un fast-food a mangiare qualcosa sono le 9 di sera ormai, e sono esausta, con la mia piccola scorta di shopping decido di tornare in albergo..

DAY 2.
Armata di mappe , biglietti giornalieri , cellulare con la mia roadmap e poncho per la pioggia, parto dall'hotel e mi dirigo verso la stazione metropolitana, ma prima colazione al COSTA coffee shop, mega cappuccino e pancakes , pago 5,95 pound, e vado a prendere il bus, direzione VICTORIA AND ALBERT MUSEUM , Questo museo è stupendo, sia la parte esterna e soprattutto internamente.. le mostre , le gallerie e le statue esposte tutto stupendo, per visitare questo museo ci vogliono almeno due ore intere, c'è anche un giardino interno dove ci si può riposare e fare una pausa caffè.
Suggerimento non fatevi attirare da tutti gli shop dei musei..
Uscita dal museo , passando per EXHIBITION ROAD, e tra i college inglesi , si arriva al KENSINGTON GARDEN , o meglio ci si trova proprio tra i due parchi più belli e grandi di Londra, Kensington e Hyde Park.
In entrambi ci sono state e monumenti da vedere, cosi parto da Hyde park e il monumento alla memoria del re , poi mi sono diretta al memorial per Lady Diana, una vera emozione , un posto meraviglioso una fontana dove potersi sedere e rilassarsi, pensare .. leggere un posto creato dai figli perfetto proprio per la memoria della principessa.
Il clima non è stato dei migliori erano le 13, freddo e pioggia mi sono fermata al lido cafè nel parco.. tavolo con vista sul fiume serpentine , sandwich e still water.. aspetto che la pioggia si plachi, e mi rimetto in marcia, passo sotto il ponte e mi dirigo verso Kensington Palace, il parco è incantevole passeggiare con calma osservando i bambini che giocano , e gli uccelli che sorvolano il parco.. arrivata davanti a Kensington Palace, mi trovo davanti alla stata della regina Vittoria, una statua bellissima che guarda verso il parco, ovviamente la parte che guardiamo noi è quella aperta al pubblico, e non dove vivono William e Kate, entro e già mi sento una principessa, all'entrata verso destra c'è lo shop , e la sala da thè dove potersi sedere e bere un te in tazze eleganti e raffinate come quelle in vendita, (ovviamente anche caffè) vado a fare il biglietto per entrare , e sono 18 pound compreso di beneficenza.. , più altri 11£ per il libro , inizio dalle stanze del re, in questo palazzo hanno vissuto la Queen Mary, Queen Victoria, la stanza dove fu lei ad annunciare a tutti ufficiali e reali la morte del marito, dove ha vissuto la mitica e bellissima Principessa Diana, e nelle stanze della regina , c'è la mostra degli abiti di Diana della regina Elizabeth II e della Principessa Anna, sorella della regina.
All'uscita da Kensington sono ormai le 17 , e a Londra tutti i musei chiudono alle 17:30 quindi è inutile provare ad andarci, continuo la passeggiata nel parco e all'uscita prendo il bus 10, direzione Oxford Street, con la promessa a me stessa che non farò shopping (si vi avviso non ho mantenuto la promessa) sono andata prima nei negozi low cost come Primark H&M RIVER ISLAND E FOREVER 21, come facevo a mantenere la promessa a me stessa , poi arrivo di fronte a Selfridges e decido di entrare.. no li niente shopping traquille, però perdersi per gli stand di Gucci , Prada.. e osservare chi fa shopping.. mi diverte, passano un paio di ore, esco e passeggio per le vie di Oxford , Chinatown , Soho.. la mia cena ovviamente fast food, perché parliamoci chiaro, Londra è costosa e andare a mangiare nei ristoranti (anche perché sola) non è per le tasche di tutti..
Dopo la bella serata a Piccadilly e Carnaby Street prendo la metropolitana per tornare in Hotel.

DAY 3

London Zoo, stranamente soleggiato decido di andare a vedere il famoso zoo di Londra, che si trova nelle vicinanze di Camden , quindi parto dopo la colazione con la metropolitana, linea piccadilly scendo a Leicester Square e di li prendo per Camden , dieci/quindici minuti a piedi, seguendo la mappa segnata su Google maps e mi avvio verso lo zoo, tranne il tratto appena fuori la metropolitana, che non è dei migliori, per il resto è una zona abitata da persone normali molto carina , qualche irish pub , kebab e greek cuisine, arrivata allo zoo, il biglietto di entrata è di 30£ , però in omaggio mi hanno dato la mappa dello zoo, mi è piaciuta molto la serra delle farfalle, la piscina dei pinguini, e la casa della tigre, anche l'incontro ravvicinato con le scimmiette, troppo carine.
Uscita dallo zoo, decido di fare finalmente il giro sul London Eye, prendo il bus torno a Leicester , poi metropolitana per Westminster , è li davanti a me, bellissimo come sempre , il Big Ben, sono felice di aver visto muovere le lancette visto che tra un po si fermeranno per il restauro, il cielo è nero ma non demordo, vado a comprare il biglietto per il London Eye, dopo L'Empire di NY, il desiderio più grande, la fila è lunga e il freddo si fa sentire, salita sulla ruota, ogni minuto passato sopra è pura emozione.. arrivata in alto penso di aver fatto all'incirca un centinaio di foto, da li si vede tutto, dal big ben vicinissimo con la house of parlament e la Westminster Abbey, a Buckingham palace.. ai nuovi palazzoni in vetro che segnano la nascita della nuova Londra..
Londra è magnifica da lassù , quindi è d'obbligo un giro qui quando passate per londra.
Scesa dalla ruota, risalgo il Westminster bridge, e prendo la metropolitana, per il tower Bridge , destinazione La Torre Bianca, dove sono custoditi i gioielli della corona, e il museo delle armi..
Anche qui il costo del biglietto è 20£ , vi avviso e vi avvisano, che ci sono nella torre bianca, 204 gradini, che sommati a tutti quelli fatti.. ho fatto più scale a Londra, che in 29 anni della mia vita.
Ovviamente i gioielli della corona non potevano essere fotografati, ma ho comprato un libro a ben
22£ , bello e ricco di spiegazioni e foto.. per visitare tutto , ma proprio tutto , ci vogliono all'incirca 4 ore, infatti sono uscita alle 17:30 , orario di chiusura di tutti i musei, quindi non mi resta che andare a piedi fino al Tower Bridge, una bellissima passeggiata in riva al fiume, tra foto alla torre dall'esterno, al ponte , mi siedo su una panchina e mi gusto il panorama , guardandomi in torno, una quiete anche se ci sono centinaia di persone e dal ponte si sentono i rumori della città..
Come tutta la giornata , inizia a piovere, di quelle pioggie che semplici goccioloni si tramutano in tempesta, corro fino allo Starbucks, ordino una cioccolata calda, e mi accomodo vicino alla finestra, difronte a me , il Tower Bridge , sono stata li, per almeno una mezz'ora e come sempre il clima di Londra da bruttissimo diventa bellissimo, riprendo la mia marcia , continuo a fotografare ogni angolo di questa meravigliosa città, perché mi rimanga nel cuore, anche se già penso alla prossima volta che voglio tornare, e anche se una parte di me.. si chiede perché non trasferirmi a Londra.. Mentre penso tutte queste cose arrivo alla metropolitana, e decido di andare verso South Kensington, Marylebone... quelle strade sono a me conosciute perché già viste l'anno scorso.. passeggio di li tra un negozietto e l'altro , alle 21 decido di prendere il bus e mi dirigo verso Earl's Court , vado a fare il biglietto per il giorno dopo, cosi da portarmi avanti entro da Costa prendo un Panino una coca e dopo un caffè, sono già le dieci, il tempo vola a Londra, pago il conto dopo aver chiacchierato con i baristi (tutti italiani) e mi dirigo verso l'albergo..

DAY 4
La giornata oggi inizia presto, è effettivamente l'ultimo giorno, mi preparo, non fa tanto freddo, denim e maglietta a righe bianche e rosse, zainetto in spalla e via, Caffè Nero shop, cappuccino e brioche, pago e via in metropolitana, direzione Westminster Abbey, li dove il feretro di Diana diede l'addio al mondo, Li dove William rese reale la favola di cenerentola sposando la bella Kate.. stupenda, un abbazia meravigliosa, il costo del biglietto è di 20£ e non si possono fare foto all'interno, l'emozione di essere li davanti all'altare è stato bellissimo.. ma non potendo fare le foto ho comprato il libro dove spiega la storia dalla costruzione ai giorni oggi... 11£ dopo questa abbazia, e dopo aver fotografato i grandi della terra, le statue di Nelson Mandela , Abraham Lincoln , Gandhi Churchill e altri.. Che bella giornata di sole, il big ben , luccica di una luce immensa..  mi avvio verso la Saint Paul Cathedral dove Diana si sposò , una cattedrale stupenda, che ricorda molto le nostre cattedrali italiane, con il mitico cupolone bianco, che con il cielo nero faceva un effetto mitico per tutti i fotografi.. anche qui si paga 20£ , ma credetemi ne vale la pena.
Uscita di qui.. sono costretta a prendere il poncho dal mio zaino perché ha ripreso a piovere.. nella valigia ricordavi di portare un ombrello..
Parto alla ricerca del famoso teatro di Shakespire , cosi mi ritrovo a City of London , molto in costruzione, passo su un ponte che si trova in mezzo ad un complesso di scuole , scendo dal ponte e mi ritrovo sulla riva del fiume a mezz'ora a piedi dal tower bridge, pieno di locali , pieno di teatri , pieno di vita, mentre passeggio tra centinaia di ragazzini , gruppo scolastici.. sono le 12 , al secondo ponte, decido di salire e mi ritrovo davanti al Financial Time, che dire un vero onore, una delle riviste sull'economia più importanti al mondo.
Passeggio fino alla prima stazione metro, destinazione British museum, essendo l'una decido di fermarmi prima a mangiare qualcosa e mi fermo da Shakeshack , i migliori 11,50£ spesi, si mangia bene, per essere un fast food, un giretto per negozi come Dorothy Perkins , e un negozietto vintage davvero carino, arrivata al British Museum , mi fermo ad ammirarlo prima da fuori . Immenso , all'entrata resto ancora una volta senza parole per l'immensità.. sembra ci siano almeno un paio di migliaia di persone, controllano tutte le borse , aprire e togliere quello che per loro non va bene, non si paga , a meno che uno non voglia vedere una delle due mostre che sono in programma, prendo un audio guida e decido di non inoltrarmi nel tempio antico degli egizi, visito tutto il museo.. sensazionale e senza parole.. c'è il mondo intero qui dentro.. All'uscita un sole e un caldo che decido di fermarmi fuori ai tavolini , come migliaia di persone già hanno fatto , prendo qualcosa da bere e mi godo la vista, sto bene.. sono ormai le 18, e decido di prendere il bus e poi la metropolitana destinazione Piccadilly, Carnaby , Trafalgar.. tutta la Londra in per i giovincelli... è strapieno di turisti che fanno foto, e in molti mi chiedono anche la cortesia di farle..
Mi sono rilassata molto mentalmente in questi quattro giorni, e anche se le gambe non me le sento più torno a casa con un gran bel ricordo, una bella esperienza in solitaria e una nostalgia immensa per aver lasciato quella meravigliosa città..





1 commento:

  1. I would be very thankful if you continue assignment help australia with quality what you are serving right now with your blog...I really enjoyed it...and i really appreciate to you for this....its always pleasure to read so....Thanks for sharing!!!

    RispondiElimina

TRAVEL ONLY, PRO AND I AGAIN

Traveling in the long and wide, knowing the world, the cultures of others, seeing the big cities, seeing the villages, knowing hundreds of ...